137 messaggi dal 11 febbraio 2010
Salve ragazzi,
credo di sapere già la risposta, ma mi piacerebbe confrontarmi comunque con gli esperti, per capire se è normale che un applicazione in asp.net 4.0 pubblicata su IIS 7.5 la prima volta che viene avviata ci mette un pò più del normale nel caricarsi...

Ovviamente io sono portato a dire si.. per via della compilazione, IL, il page parser.. quindi tutti quegli step che vengonoe eseguiti solo la prima volta..

Poi l'applicazione è veloce!


Ci sono differenze di prestazioni in base alla versione di IIS?? Se si, quali sono le principali??

If you know both yourself and your enemy, you will win numerous battles without danger.
ivan90 wrote:
Salve ragazzi,
credo di sapere già la risposta, ma mi piacerebbe confrontarmi comunque con gli esperti, per capire se è normale che un applicazione in asp.net 4.0 pubblicata su IIS 7.5 la prima volta che viene avviata ci mette un pò più del normale nel caricarsi...

è normalissimo.

Ci sono differenze di prestazioni in base alla versione di IIS?? Se si, quali sono le principali??

le recenti versioni di IIS sono più veloci nel farlo. IIS 7.5 ha anche una modalità di warm up, ma non è espressamente pensata per caricare più velocemente. strategie per far sì che la prima volta sia più rapido? evitare di utilizzare il costruttore dell'app, nel global.asax o equivalenti, per fare caricamenti massivi, perchè rallentano la partenza. tenere sempre deframmentato il disco, perchè i file temporanei così vengono scritti più velocemente. se possibile, spostare i file temp su un'altro disco che non sia quello principale.
infine, tenere in cache distribuita (tipo appfabric) gli elementi che vengono utilizzati spesso fa sì che allo startup non ci siano query da eseguire ed elementi da caricare in cache, perchè di fatto sono già stati salvati out of process, dentro appfabric. questo, ovviamente, a spanne  .

Daniele Bochicchio | ASPItalia.com | Libri
Chief Digital Officer@icubed | Chief Innovation Officer@openloop
Microsoft Regional Director, MV
137 messaggi dal 11 febbraio 2010
Come sempre sei stato esaustivo nella risposta.

Dal punto di vista teorico ho capito cosa intendi.. però dal pratico mi perdo un pò...

Mediante qualche esempio pratico potresti spiegarmi come fare a tenere in cache distribuita gli elementi che io maggiormente utilizzo?


Come posso evitare di utilizzare il costruttore dell'app?


Grazie mille!

If you know both yourself and your enemy, you will win numerous battles without danger.
ivan90 wrote:
Mediante qualche esempio pratico potresti spiegarmi come fare a tenere in cache distribuita gli elementi che io maggiormente utilizzo?

se intendi approfondire la cache distribuita, parti da questo mio post: http://blogs.aspitalia.com/daniele/post2643/Inside-ModelVirtualCasting-Sharp9-Cache-Windows-Server-AppFabric.aspx
Come posso evitare di utilizzare il costruttore dell'app?

utilizzando, se possibile, un caricamento in async. non sempre, ovviamente, è possibile e dipende molto da caso in caso. però caricamenti massivi allo startup andrebbero sempre evitati, per questo genere di problemi.

Daniele Bochicchio | ASPItalia.com | Libri
Chief Digital Officer@icubed | Chief Innovation Officer@openloop
Microsoft Regional Director, MV
7 messaggi dal 13 aprile 2015
A me succede invece che se lascio aperta l'applicazione sul browser e mi assento per un pò... poi se torno tutto è rallentato fino al collasso totale... chiudo il browser riapro e rimane tutto impallato... devo riavviare IIS e allora ritorna a funzionare... ovviamente per un pò dopo se non ci lavoro più e lascio aperto il browser e ritorno... di nuovo impossibile lavorare
3.921 messaggi dal 28 gennaio 2003
Si, si possono dare tutte le giustificazioni tecniche, ma la faccenda non cambia: una pagina aspx è più lenta di una pagina asp. Chi apre la pagina per la prima volta riceve una davvero brutta impressione. Questo vale anche per pagine che espongono mappe.

Pietro

Torna al forum | Feed RSS

ASPItalia.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti su questo servizio, non avendo nessun controllo sui messaggi postati nei propri forum, che rappresentano l'espressione del pensiero degli autori.