14 messaggi dal 06 marzo 2017
Quello che dici è senza dubbio corretto, anche se rimango dell'idea che, specialmente in fase di sviluppo, sia più comodo avere il progetto condiviso disponibile in ogni soluzione.

Chiaramente questo se si sta parlando di qualcosa che sia realmente comune e totalmente integrato in più applicazioni, per quanto riguarda l'esempio che portavo io si parla di architettura DDD, dove la parte condivisa (definita in modo univoco) è appunto il domain, dove voglio che una modifica si ripercuota nei vari contesti, è una scelta consapevole che mi evita di dovermi ricordare di perdere 10 secondi.

Diverso è se implemento qualcosa che utilizzo in diversi contesti, ma che non è il cuore dell'applicazione, allora un repository NuGet 'personale' è una scelta saggia, che abbiamo adottato anche noi per delle librerie che sono consolidate e non soggette a frequenti modifiche, e soprattutto che non sono in più fase di sviluppo.

Questa è il nostro metodo, può essere più o meno condivisibile, esattamente come quello da te proposto, ma non è certo un palliativo.
24 messaggi dal 17 maggio 2011
Ho scelto due dbcontext perchè documentandomi online ho visto su diverse guide questa soluzione.
Non so dire se è stata una scelta oculata o no, anche perchè faccio fatica ad utilizzare le migration, ma questa è un'altra storia.
Ho provato ad utilizzare la soluzione di nuget e mi pare funzioni alla perfezzione e percui ti ringrazio della dritta è stata perfetta.
Grazie mille ad entrambi
11.382 messaggi dal 09 febbraio 2002
Contributi
Ho scelto due dbcontext perchè documentandomi online ho visto su diverse guide questa soluzione.

Ok, in realtà non esiste non un problema effettivo nell'avere due dbcontext. Se anche dovessi avere entità relazionate all'utente, puoi pur sempre mappare l'entità dell'utente anche nel secondo DbContext, magari tralasciando tutte le proprietà che riguardano la sua login, come i claim, la password, il security stamp e così via. ASP.NET Core Identity, comunque, ti permette di gestire tutto con un unico dbcontext.

Comunque, valuta sempre criticamente i contenuti che trovi online, per capire se si adattano al tuo scenario.
Questo include il mio script sul feed NuGet privato: quello spiega come iniziare ma se vuoi ridurre al minimo i chore che diceva rsadocchi, cioè le perdite di tempo dovute al creare e aggiornare il pacchetto, alla lunga ti converrà usare qualche tool, anche gratuito, per la continuous integration. Ovvero: ti basterà fare un push su un ramo (es. origin/master della class library condivisa) per innescare uno script che creerà automaticamente il pacchetto e ne farà il push sul tuo feed Nuget privato.

ciao,
Moreno
Modificato da BrightSoul il 21 dicembre 2018 09.27 -

Enjoy learning and just keep making

Torna al forum | Feed RSS

ASPItalia.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti su questo servizio, non avendo nessun controllo sui messaggi postati nei propri forum, che rappresentano l'espressione del pensiero degli autori.