212 messaggi dal 02 novembre 2010
Ciao a tutti,
sviluppo ormai da circa 8 anni in ASP.NET usando principalmente le WebForms ed ho sempre guardato il mondo .net MVC e .netCore convinto che prima o poi dovrò fare necessariamente il salto e sviluppare con questi nuovi approcci (immagino direttamente .net core).

Ma quanto credete sia difficile fare il passaggio da WebForms all'altro? Mi sembrano due paradigmi completamente diversi proprio come concezione, non avendo ad esempio più la concezione di postback.

Non vi nascondo che sono abbastanza spaventato di affrontare la cosa.
Avete qualche parola di incoraggiamento da darmi?
Modificato da GANDULE il 17 ottobre 2019 13:31 -
11.868 messaggi dal 09 febbraio 2002
Contributi
Ciao,
cerca di introdurre l'autoformazione nella tua attività quotidiana/settimanale, in modo che tu non debba affrontare tutto insieme, tutto d'un tratto. Se hai dei colleghi già esperti in MVC, fatti affiancare a loro in modo che l'apprendimento sia più semplice. Altrimenti, segui un libro o un corso.

Inizia a fare esperienza con MVC su progetti semplici, da hoobysta. Poi, quando ti senti ferrato, comincia a realizzare i primi progetti reali per i clienti.

Comunque, qual è il motivo per cui vuoi iniziare ora a studiare MVC? Come mai non l'hai studiato in precedenza?

ciao,
Moreno

Enjoy learning and just keep making
212 messaggi dal 02 novembre 2010
Ciao Moreno, ho sempre cercato di formarmi e leggere quanto più ho potuto e a dirti la verità ho sempre nutrito un pò di dubbi sull'utilizzo di MVC rispetto alle WebForms. L'impressione è sempre stata quella che MVC avrebbe avuto un senso nel momento in cui la complessità dei progetti sarebbe aumentata notevolmente ed anche quella che è la velocità di sviluppo mi è sempre sembrata molto più rapida su webforms (ma questo probabilmente dovuto alla miglior conoscenza di questo sistema anziché l'altro).

Un altra questione che mi ha sempre bloccato è il fatto che in linea di massima ho sempre trovato esempi che utilizzassero Entity Framework mentre ho sempre preferito utilizzare ADO.

Poi adesso con l'avvento di .net Core ho pensato che forse le webforms avessero fatto (o stiano per fare) il loro tempo e quindi il passaggio anche se non immediato sia prossimo.

Non saprei, ho ragionato molto male?
Modificato da GANDULE il 18 ottobre 2019 10:02 -
11.868 messaggi dal 09 febbraio 2002
Contributi

Poi adesso con l'avvento di .net Core ho pensato che forse le webforms avessero fatto (o stiano per fare) il loro tempo

Personalmente penso che WebForms abbia fatto il suo tempo nel 2009, quando è stata introdotta la prima versione ASP.NET MVC.

Con l'introduzione di ASP.NET WebForms nel 2001, Microsoft ha cercato (secondo me correttamente) di creare un ambiente familiare per tutti gli sviluppatori che sino ad allora avevano creato solo applicazioni Windows con VB6. E ci sono anche riusciti: hanno creato un designer su cui si potessero trascinare i controlli, fare doppioclick per gestire l'evento, e così via. Sembrava quasi che la natura stateless del protocollo HTTP non esistesse.

Arriva un punto, però, in cui lo sviluppatore (ormai diventato uno sviluppatore web) si pone il problema di creare un'applicazione migliore per i suoi utenti. Più snella, più rispettosa del loro piano dati e soprattutto che offra un controllo preciso sull'output HTML, in modo che la UI sia responsive e perciò ben fruibile anche da mobile.
Con l'introduzione dell'iPhone nel 2007 e di tutti gli altri smartphone, portare il proprio sito o la propria applicazione su mobile è diventata una necessità per tutte le imprese.

Una parte di sviluppatori ha quindi sentito la necessità fisiologica e naturale di usare un framework che consentisse tutto questo (ad esempio MVC), mentre altri si sono adagiati ad infinitum su WebForms, decidendo di ignorare le necessità moderne di un'applicazione e dei suoi utenti.


L'impressione è sempre stata quella che MVC avrebbe avuto un senso nel momento in cui la complessità dei progetti sarebbe aumentata notevolmente ed anche quella che è la velocità di sviluppo

Complessità e velocità di sviluppo sono secondari. Qui la questione più imporante è se vogliamo o non vogliamo realizzare un'applicazione web che fa fronte alle moderne necessità degli utenti.


Un altra questione che mi ha sempre bloccato è il fatto che in linea di massima ho sempre trovato esempi che utilizzassero Entity Framework mentre ho sempre preferito utilizzare ADO.

Puoi certamente continuare a usare ADO.NET anche con ASP.NET Core MVC. Non è una tecnologia obsoleta e, anzi, è quella da preferire quando vuoi/devi ottenere il massimo delle prestazioni. Solitamente questo succede nella parte pubblica di un'applicazione, che riceve parecchie richieste da parte degli utenti. EF lo puoi anche usare in combinazione con ADO.NET per la parte che riguarda le scritture dei dati che, in molte applicazioni, rappresentano la minoranza delle operazioni.

Quindi puoi scegliere liberamente l'una, l'altra o entrambe le tecnologie di persistenza. Quello che già conosci su ADO.NET lo puoi riutilizzare anche su MVC.

Con .NET Core 3.0, Microsoft ha rilasciato anche Blazor, che è un nuovo modo di costruire la parte client di un'applicazione usando C# e Razor Components. *Potrebbe* risultare gradito a chi arriva da WebForms tanto è vero che Microsoft ha pubblicato un e-book sulla migrazione tra le due tecnologie.
Secondo me sono comunque distanti tra loro ma vale la pena dargli una letta.
https://docs.microsoft.com/it-it/dotnet/architecture/blazor-for-web-forms-developers/migration

Qui c'è un articolo introduttivo a Blazor Server.
https://www.aspitalia.com/articoli/asp.net-core3/web-ui-interattive-blazor-server.aspx

ciao,
Moreno
Modificato da BrightSoul il 19 ottobre 2019 14:43 -

Enjoy learning and just keep making
212 messaggi dal 02 novembre 2010
Grazie Moreno, veramente molto gentile e molto interessante e utile come ragionamento.
Tra le altre cose ho acquistato il libro ASP.NET Core 2 proprio per avvicinarmi a questo contesto.

Credi sia abbastanza esaustivo oppure è opportuno che veda anche qualche testo specifico per MVC?

Torna al forum | Feed RSS

ASPItalia.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti su questo servizio, non avendo nessun controllo sui messaggi postati nei propri forum, che rappresentano l'espressione del pensiero degli autori.