2 messaggi dal 11 novembre 2004
Ieri ero a Firenze - Realcode Day 2005 -
Eravamo veramente in tanti anzi, tantissimi, anzi... di più.
E' stata una giornata "DENSA", forse troppo.
Egoisticamente avrei preferito meno temi, trattati più ampiamente e con più tempo di "digestione". Ma non ci sono solo io, ovviamente.

Piccolo feedback personale per gli organizzatori :

-1- Firenze è una sede che definire disagiata è un eufemismo. Provate a fare Modena - Firenze in autostrada. 100 Km - 2 ore e 1/2. Un disastro !!!
-2- Se trovate un 1 sul Cattering è mio. Il tizio (ragazzo cresciutello) della distribuzione panzerotti è stato, non solo con me, un cafonazzo, scocciatissimo della nostra presenza. E non ha fatto niente per nasconderlo  .
-3- Come si fa a pensare di fare 600 gelati in coppetta, tutti confezionati a mano all'istante ?!  C'era una fila che sembrava un cobra.
-4- C# sempre C#. In un incontro di inizio anno 2005 a Bologna, organizzato Microsoft, ci fu detto che è stato pensato per allettare gli sviluppatori Java. Perchè adesso è così "sponsorizzato" a scapito di VB che, tutto sommato è stilisticamente anche più "bello" e concettualmente meno "astruso" (vogliamo dire astratto ?) e non ha bisogno di { ; }.

Ad ogni modo.... ancora 1000 grazie di tutto (compresa la scenetta con mantello e maschere) e adesso, a Milano il 10 novembre.
Chissà che casino !!!

Ciao
Giorgio (Modena)
Posso concordare su tutto (anche il viaggio da Milano non è stata proprio una passeggiata, al gelato e al caffè ho rinunciato a priori, idem per il coffee break!) ma permettimi di dissentire sulle considerazioni "C# vs. VB.NET"!
VB stilisticamente più bello? Assolutamente no (vorrà pur dire qualcosa se VB è... "basic")
C# astruso? Non di certo, semmai il contrario!

Tieni presente che la sintassi c-like - a differenza di quella vb - è molto diffusa: dal javascript al c++, passando per... java!

Aggiungo: C# è nato per .NET, VB è stato adattato (stravolto forse è più indicato), il compilatore C# è più rigido ma (anche per questo) migliore, e... chi più ne ha più ne metta!

Ma forse si tratta solo di gusto personale... non voglio fomentare una polemica che va avanti da 3 anni!

Matteo Casati
GURU4.net
2 messaggi dal 11 novembre 2004
Ok, Ok, nemmeno io avevo intenzione di fare polemica.
Il mio scopo era quello di chiedere un pò più d'attenzione anche per chi va avanti di VB da anni e ha accettato, e non rifiutato come migliaia di sviluppatori in tutto il mondo ancora fanno, di migrare armi e bagagli verso il .NET.
Del resto, non c'erano alternative ed è molto meglio così.
Tu stesso hai detto "passando per Java".
Ma questa potrebbe essere un'arma a doppio taglio. Io sono anni che guardo Java con grande curiosità.
Adesso, mi va benissimo migrare e, tanto che ci sono e che Javascript mi è familiare, potrei passare definitivamente a C#.
Ma mi piacerebbe che qualcuno di autorevole dicesse che sarà il linguaggio che Microsoft previlegerà per il futuro e invece, niente!!
Si va avanti con la solita politica dell'equivoco, del piede in due staffe ecc... Si tenta di prendere da tutte le parti, ma attenzione... "Migrazioni" così importanti lasciano il segno.
Da qualche parte ho letto che "il programmatore" è sempre spinto dalla curiosità e dalla voglia di reinventarsi.
Si, se non ha altro da fare però !
Tornando al Warner Village.
Sono contento di non essere stato il solo a notare la cosa comunque, ripeto, onore a Bochicchio, Cannalire e Soci per l'Evento, i contenuti e le energie spese.
Solo che, ieri sera sono rientrato a casa che sembravo fatto.
E oggi..........
me&cy ha scritto:
Io sono anni che guardo Java con grande curiosità.
Adesso, mi va benissimo migrare e, tanto che ci sono e che Javascript mi è familiare, potrei passare definitivamente a C#.


beh, questo appunto sul poco uso di VB.NET potresti farlo a Microsoft, in un evento pure Microsoft, ma non in un evento del genere, che è organizzato in maniera indipendente e volantaria (cioè, nessuno ci paga).
il che vuol dire che ognuno di noi, esattamente come te, sceglie il linguaggio che più gli piace. con il .NET Framework, poi, non devi nemmeno capirlo il linguaggio, ma inquadrare i concetti.
ovvio che se sei ancora fermo a VB6, la fatica che devi fare per "capire" di cosa si parla è tripla, non lo nego. però il problema secondo me è a monte, in questo caso: non è un evento di migrazione, è un evento che da' per scontato che tu conosca cos'è il .NET Framework.

Sono contento di non essere stato il solo a notare la cosa comunque, ripeto, onore a Bochicchio, Cannalire e Soci per l'Evento, i contenuti e le energie spese.


ovvio che non sarai il solo e lo sappiamo tutti benissimo. ma, ripeto, è un non problema, che vi ponete probabilmente perchè non avete ancora utilizzato davvero il .NET Framework, altrimenti vi sareste accorti che un linguaggio vale l'altro, cambia solo il modo di scrivere.

poi sono d'accordo quasi su tutto il resto, tranne sul fatto che VB come stile sia superiore a C#. un linguaggio che per fare un blocco IF mi fa scrivere ben 10 caratteri superflui per me è tutto tranne che bello, anche se l'avrò usato per 10 anni buoni come linguaggio principale

Daniele Bochicchio | ASPItalia.com
I nostri libri
Chief Digital Officer@icubed
Microsoft Regional Director, Microsoft MVP
2 messaggi dal 04 febbraio 2002
Mi sono accorto d'aver sollevato un vespaio e non era mia intenzione.
Mi sono senz'altro spiegato male quindi, vorrei davvero farmi capire.

L'Evento mi è piaciuto per contenuti ed esposizione; me lo aspettavo così quindi, NESSUN APPUNTO. Non desideravo affatto un altro evento "migrazione".
La faccenda del C# meno bello di VB ! è una mia cavolata.
Intendevo dire che a me, esteticamente, il codice VB piace di più.
Le ParentesiGraffe, i ; e il CaseSensitive mi angosciano un pochino. Mi sono proprio espresso male e ho visto subito un'alzata di scudi che dà ancora più forza al mio vero interrogativo che è :

dando per scontato che non sono rimasto al VB6 e che qualcosa del .NET Framework conosco e utilizzo quotidianamente (fra un anno sorriderò spero di questa mia affermazione), vedo che il C# è sempre più usato mentre il VB sembra quasi tenuto "per compatibilità". Allora, mi sono detto; se sto "migrando come le anatre con l'H5N1" e devo impegnarmi, studiare, applicarmi, mi piacerebbe farlo per il linguaggio con più chances d'evoluzione.

Questa domanda non voglio rivolgerla a Microsoft. L'ho fatta qui perchè cercavo un parere, anche personale, soprattutto personale, da chi sa certamente molto-molto più di me e ha tanto interesse e entusiasmo per queste cose.
Ma come dici tu Daniele, "la risposta dattela da solo".
Tu, ad esempio, di VB non ne parli più.
Quindi..... Ho capito !!!
Il fatto è che tutto il codice che è stato scritto per la BLL e per il DAL dell'applicazione presentata nell'evento è servito a creare degli assembly che possono essere utilizzati anche in client VB.NET: Emanuele ha dimostrato nella sua sessione su WinForms che è proprio così.

Dirò di più: il codice della BLL e del DAL poteva essere scritto in modo equivalente in VB.NET.

La motivazione è presta detta. La base comune è il framework col runtime e le classi. I linguaggi .NET si poggiano sull'infrastruttura CLI del framework e rispettano le specifiche CLS. Non pensiamo che il linguaggio sia un vincolo più forte di quello che è in realtà.

Il linguaggio C# è nato col framework e con il framework evolve. VB è nato prima e VB.NET rappresenta la versione migrata nell'ambito del framework.

Personalmente preferisco C# perchè è meno verboso (ho utilizzato molto anche VB.NET). Si può scrivere codice pulito sia in VB.NET che in C#. Dipende più dallo sviluppatore che dal linguaggio.

Ciao, Ricky.

Ing. Riccardo Golia
Microsoft MVP ASP.NET/IIS
ASPItalia.com Content Manager
http://blogs.aspitalia.com/rickyvr
http://ricky.aspitalia.com
http://www.riccardogolia.it
me ha scritto:
Mi sono accorto d'aver sollevato un vespaio e non era mia intenzione.


no, figurati, nessun vespaio. solo che, ripeto, è un evento community ed ognuno utilizza il linguaggio che più gli piace. se poi tutti usiamo C#, beh, la risposta dattela da solo (TM)

L'Evento mi è piaciuto per contenuti ed esposizione; me lo aspettavo così quindi, NESSUN APPUNTO. Non desideravo affatto un altro evento "migrazione".


ricky sarà contento

Ma come dici tu Daniele, "la risposta dattela da solo".
Tu, ad esempio, di VB non ne parli più.
Quindi..... Ho capito !!!


io non parlo più di VB (e mi sono anche dimenticato, se deve essere sincero, come si fanno alcune cose in VB.NET...) semplicemente perchè trovo più pratico, per il mio lavoro, C#. robe tipo using, cicli e for alla lunga li apprezzi. per non parlare del case sensitive, io lo trovo molto più pratico nell'OOP perchè con VB devi usare prefissi per le variabili private e non mi piace. insomma, questione di gusti

Daniele Bochicchio | ASPItalia.com
I nostri libri
Chief Digital Officer@icubed
Microsoft Regional Director, Microsoft MVP

Torna al forum | Feed RSS

ASPItalia.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti su questo servizio, non avendo nessun controllo sui messaggi postati nei propri forum, che rappresentano l'espressione del pensiero degli autori.