11 messaggi dal 10 aprile 2017
Buona Domenica a TUTTI Voi,
ciao come state? tutto bene?

dal martedì 25 al mercoledì 26 settembre 2018 al centro fieristico deutsche messe di hannover come azienda siam presenti in tale sede presenteremo il nostro software proprietario che gira su macchine industriali a controllo numerico per la produzione taglio laser etc

metto le manine avanti e penso
mettiamo che abbiamo un successone inaspettato
che i possibili clienti vogliano subito una demo del prodotto da provare etc
diciamo che siam poco disposti a lasciare demo
sto pensando a questa strada

macchina virtuale
con su installato il sw
chiedo scusa se faccio queste domande senza aver letto una cippa
la domanda è
posso creare utenti? nel senso la macchina virtuale dove vado ad installare permette la multiutenza? penso di si! faccio un passo indietro
il ns. sw è MONO utente nel senso che si lega strettamente alla macchina che deve controllare
come faccio a risolvere il problema? nel senso la macchina virtuale quando fa login il cliente A multiistanzia tutto l'ambiente? se arriva il cliente B e fa login ed accede al ns. sw non è che mi fa a prendere i dati che sta usando il cliente A?

tante idee
tanto confuse
uffa

come sempre mi basta una dritta
un link etc
una parola d'incoraggiamento :-) :-)

grz
ciao
11.071 messaggi dal 09 febbraio 2002
Contributi
Ciao, tutto ok!
non sono sicuro di aver capito cosa intendi con "macchina virtuale".

Intendi una macchina industriale simulata? Cioè, a scopo di demo, la vostra applicazione non si interfaccerà con una vera macchina industriale ma con una sua simulazione software che accetta input e produce output esattamente come farebbe una vera macchina industriale?

La vostra applicazione in che linguaggio è scritta? Che sistema operativo richiede? Con che protocollo di rete comunica con la macchina industriale?
Modificato da BrightSoul il 01 luglio 2018 09.21 -

Enjoy learning and just keep making
11 messaggi dal 10 aprile 2017
Ciao,

grazie per l'attenzone
certamente non sono stata chiara scusami ci riprovo

allora macchine industriali
controllate a bordo macchina da plc
a monte
server con installato windows server 2016
applicativo scritto con visual studio c++
l'applicativo fa tante cose
piani di produzione
manda giù alle macchine i menu per il taglio
ottimizza i tagli
carica nei magazzini virtuali
etc etc etc
dato che "ambito" come sw è blindatissimo

la fiera per noi è importante
quindi
la mia ideuzza certamente un po' campata in aria
è questa

https://www.microsoft.com/it-it/cloud-platform/server-virtualization

virtualizzo il nostro server
pari pari come il nostro applicativo compreso
creo utenti e livelli di accesso

il problema è
dato che ora come ora
la relazione è 1 a 1 tra server e macchina industriale così come l'operatore addetto
un operatore si relaziona con il server per far fare alla macchina industriale il lavoro

se diamo in giro enne user con relativa psw per la valutazione del sw
offrendo temporaneamente l'accesso è come se (con la virtualizzazione) il cliente (ipotetico) lavorasse come se fosse in locale da noi

ma se
cliente A accede
cliente B accede
etc
la macchina virtuale cosa fa?
multistanzia anche l'applicativo che è installato?
oppure mi devo creare tante macchine virtuali?
bha ho letto ma non ci ho capito una cippa
((-:

grazie
lily
11.071 messaggi dal 09 febbraio 2002
Contributi
Ok, grazie per i chiarimenti, ora ho capito un po' meglio la questione. Però non ho ancora capito come fanno gli utenti ad usufruire della demo.

Tu prepari la macchina virtuale, però l'utente come ci accede? Gli mandi l'indirizzo IP della macchina virtuale e si collega con il desktop remoto? Cosa gli impedisce a quel punto di fare copia-incolla del vostro applicativo o di eseguire un suo malware?

Oppure il vostro applicativo ha un'interfaccia web, così che non si debba entrare con Desktop Remoto?

Inoltre, che succede se l'utente avvia il taglio di un modello? La macchina virtuale è fisicamente collegata alla macchina industriale? E se non è collegata, l'applicativo andrà in errore?


multistanzia anche l'applicativo che è installato?

No, una macchina virtuale fa girare un sistema operativo proprio come se fosse stato installato su un server fisico. Dovrai preparare 2 macchine virtuali se vuoi consentire a 2 utenti di provare la demo contemporaneamente. Comunque secondo me il problema non si pone perché dici al secondo utente di provare in un'altra ora, quando il primo ha finito.

Quando ogni utente ha finito di provare la demo, fai tornare la macchina virtuale a un checkpoint precedente in modo che il prossimo utente che proverà la demo si trovi in una situazione "pulita" e non alterata dall'utente arrivato prima di lui.

Comunque, secondo me è tutto un po' troppo improvvisato per poter funzionare.
Non sarebbe possibile fare una demo sul posto? La macchina industriale può essere trasportata nel vostro stand o è troppo grande?

Per il futuro, vi consiglierei di realizzare un frontend web per il vostro applicativo, in modo che più utenti possano lavorare contemporaneamente (eventualmente, a scopo di demo, ogni utente può scrivere su un database differente).
Poi, creerei un'applicazione che simula il comportamento della macchina reale, in modo che si possa anche dimostrare il taglio. In pratica, anziché tagliare, la simulazione disegnerà su una canvas in una pagina web.

ciao,
Moreno
Modificato da BrightSoul il 01 luglio 2018 15.44 -

Enjoy learning and just keep making
11 messaggi dal 10 aprile 2017
"perché dici al secondo utente di provare in un'altra ora, quando il primo ha finito."
------------------------
Ciao Moreno,

grazie mille per il tempo a me dedicato (soprattutto per il fatto che è domenica)
((-:
farò proprio come suggerisci
e bon
che è la via più semplice
senza andarmi a incasina
grazie mille
lily

Torna al forum | Feed RSS

ASPItalia.com non è responsabile per il contenuto dei messaggi presenti su questo servizio, non avendo nessun controllo sui messaggi postati nei propri forum, che rappresentano l'espressione del pensiero degli autori.